Storie d’inverno: il gelo e la neve attraverso gli occhi dei grandi artisti

caspar-david-friedrich-Monastery-Graveyard-in-the-Snow
Caspar David Friedrich, Cimitero del monastero nella neve.

Avete presente la luce incredibile delle mattine di dicembre, fredda e azzurrina, che rende le ombre più vivide e i raggi del sole più dorati?

Se l’autunno è la stagione in cui i colori esplodono, l’inverno è il momento in cui il mondo si fa più monocromatico, sia per la neve che ricopre tutto sia, in generale, per la vegetazione addormentata fino a primavera.

Credo che chi dipinge sarà d’accordo con me nel dire che riprodurre sulla tela le tinte tenui ma pure di questo periodo dell’anno è una sfida ardua, soprattutto se si vuole cogliere la sfumatura vivida del sole invernale ed evitare l’effetto cartolina di Natale.

Riflettendo su questo, mi sono chiesa quali siano i quadri dei grandi artisti che meglio esprimono, a mio parere, lo spirito di questa stagione. Ecco, qui vorrei pubblicare una galleria che raccolga un po’ di quelli che mi sono venuti in mente.


Caspar David Friedrich

Come insegnano per primi i Romantici, l’inverno può essere anche uno stato d’animo. Così, ho scelto di iniziare questa galleria con un paio di opere di Friedrich, un uomo che ha dedicato la sua ricerca pittorica alla rappresentazione della natura, specialmente nelle sue accezioni più estreme. (Per gli interessati, ecco un altro articolo su di lui: Le luci del Nord Europa: Munch contro Friedrich)

friedrich-caspar-david-winter-landscape
Caspar David Friedrich, Winter landscape.
DAVID CASPAR FRIEDRICH-Querce nella neve
Caspar David Friedrich, Querce nella neve.

Impressionisti

Dopo il romanticismo, devo ammettere che uno dei movimenti che ha saputo rappresentare al meglio i paesaggi invernali con i loro splendidi colori è sicuramente l’impressionismo. E quella che segue è la selezione delle mie opere preferite.

Claude Monet

Per primo cito Monet, un artista così bravo da rendere vana ogni parola, dal momento che i suoi dipinti si commentano da soli.

claude monet-floating-ice-on-the-seine
Claude Monet, ghiaccio sulla Senna.
Claude-Monet-la-gazza
Claude Monet, la gazza.
Alfred Sisley

Per secondo ecco Sisley: non trovate anche voi una certa familiarità nei suoi soggetti? Questo dipinto, ad esempio, mi sembra il lontano ricordo di qualcosa che ho vissuto.

alfred-sisley-the-seine-at-bougival-in-winter-1872
Alfred Sisley, La Senna a Bougival in inverno.
Gustave Caillebotte

Caillebotte merita, a mio parere, di essere citato perché mostra quello che è l’inverno nelle grandi città, sicuramente meno luminoso e più ingrigito dal fumo dei camini.

caillebotte-tetti
Gustave Caillebotte, tetti.

Vincent Van Gogh

Anche qui, come per i romantici, l’inverno diventa qualcosa decisamente più emozionale.  Quello che commuove sempre di Van Gogh è il suo modo di rendere personale e introspettivo ogni soggetto. I disegni in bianco e nero, poi, hanno il potere di enfatizzare l’unicità del suo tratto.

van-gogh-the-church-in-nuenen-in-winter-1883
Vincent Van Gogh, la chiesa di Nuenen in inverno.
van-gogh-winter-garden-1884
Vincent Van Gogh, Giardino d’inverno.

Edvard Munch

Sarà per la mia passione per il Nord Europa o per chissà cos’altro, ma Munch occupa un posto speciale nel mio cuore.

Ogni suo dipinto è un’emozione ed insieme un mondo parallelo, così in questo caso ci porta tra le conifere e le isole della Norvegia, tra il bianco della neve e le tenebre di quei giorni d’inverno in cui il sole non sorge nemmeno. (per chi fosse interessato, ecco un altro articolo sul tema: Il paesaggio dell’anima: il nord attraverso gli occhi di Edvard Munch)

Edvard Munch, winter night
Edvard Munch, notte d’inverno.

Giovanni Segantini

Tornando in Italia, non potevo che citare Segantini e questo suo quadro che risente in pieno della mia amata atmosfera fin du siècle. Non c’è che dire, guardando le opere di questo artista mi sento sempre a casa!

The_Evil_Mothers_Giovanni_Segantini
Giovanni Segantini, le madri del male.

Alfons Mucha

Dopo Segantini, collegarsi con Mucha mi è sembrato piuttosto inevitabile: non siete d’accordo con me?

3alphonse-mucha-the-four-seasons
Alfons Mucha, l’inverno.

Vassily Kandinsky

Kandinsky invece ci regala una versione decisamente più colorata dell’inverno. Guardando i colori della neve però ci si stupisce: le pennellate sono sgargianti ma ci riescono a descrivere un vero e freddo paesaggio invernale.

Vassily Kandinsky, Paesaggio invernale.
Kandinsky Vasily – Winter Landscape

Marc Chagall

Chagall invece trasforma tutto in una fiaba, con il leggero garbo e l’aura di magia che lo contraddistinguono.

Marc-Chagall-Sopra-Vicebsk-Amministratore-generale-dello-Stato-di-Israele
Marc Chagall, Sopra Vicebsk.

Tom Thomson

Per concludere ci spostiamo in America e per la precisione in Canada, con uno dei membri del Gruppo di Sette, un insieme di artisti di cui vi ho già parlato qui, se vi interessa: Quando la natura diventa protagonista: il Gruppo dei Sette e la bellezza dei paesaggi canadesi.

1331408165thomson_northernlights_web
Tom Thomson, Aurora boreale.

Allora, vi è piaciuta questa galleria di quadri? Vi è venuto un po’ di freddo, insieme alla voglia di smarrirsi nella neve?

Ditemi se vi viene in mente qualche dipinto che ho dimenticato!

Advertisements

10 thoughts on “Storie d’inverno: il gelo e la neve attraverso gli occhi dei grandi artisti

  1. intempestivoviandante 15 gennaio 2016 / 8:06

    Tutti splendidi, io prediligo Monet (la gazza soprattutto, meraviglioso), Sisley, Caillebotte, Van Gogh (più il primo del secondo) e Chagall (che adoro), ma sono ovviamente gusti del tutto personali. Non dipingo ma d’istinto anche a me sembrerebbe che l’inverno sia difficilissimo da rappresentare. Qui però parliamo di giganti della pittura e i risultati non potevano che essere magnifici…
    Un saluto
    Alexandra

    Liked by 1 persona

    • La linea d'ombra 16 gennaio 2016 / 1:01

      Grazie mille Alexandra per la tua opinione! Io non saprei proprio scegliere, sarà perché ho già selezionato i miei preferiti…
      In ogni caso non sai che invidia (in senso buono) fanno venire a chi prova a confrontarsi con quadri di questo genere 🙂
      A presto!

      Liked by 1 persona

  2. enricogarrou 16 gennaio 2016 / 0:49

    Una galleria di capolavori. bellissimi tutti. Avevo visto una mostra a Torino sulla neve , quadri deliziosi. Un abbraccio

    Liked by 1 persona

    • La linea d'ombra 16 gennaio 2016 / 0:56

      La mostra era già qualche annetto fa a Palazzo Bricherasio? Se sì anche io ci ero stata anche se al tempo ero una ragazzetta, ma ti dirò che mi aveva colpito! 🙂
      Grazie mille e a presto…

      Liked by 1 persona

      • enricogarrou 20 gennaio 2016 / 11:17

        Decisamente più completa quella alla promotrice delle belle arti al valentino. ma adoro la neve e i quadri che la rendono magica. Un abbraccio grande

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...