Un poeta che parla di città fantastiche, dell’amore sofferto per la sua terra, del dolore e della vita.

Annunci

Di già la ferrea porta del nord
si apre con fragore: uccelli, foglie, nevi
ordinano alla loro popolazione di avanzare
e soffia un vento crudele.

da Fine dell'estate, Stanley Kunitz

Qual grazia, qual amore, o qual destino
mi darà penne in guisa di colomba,
ch'io mi riposi e levimi da terra?


da RVF LXXXI
Francesco Petrarca

 

Se fra voi verrà a stabilirsi uno straniero

Accoglietelo affabilmente, perché non conoscete i boschi

Per i quali correva bambino e non sapete pronunciare

I nomi a lui cari – eppure ciò che è suo

È davvero anche vostro, benché nessuno lo sappia.

 

da Cronaca della città di Pornic,

Czesław Miłosz