La seconda parte di una delle più note poesie di T.S. Eliot, tra il disagio e la difficoltà di agire e di vivere nel mondo.

Era già il tempo d’amare; un giocondo
l’alba mi dava ed il vespro stupore.
Così cammina per le vie del mondo
chi veramente del mondo è signore.



da Autobiografia, VII, Umberto Saba

Giorgio Caproni, Allegria

 

Faceva freddo. Il vento
mi tagliava le dita.
Ero senza fiato. Non ero
stato mai più contento.

Gli incendi si estinguono. Solo il fuoco ammansito dura eterno.

da Prologo, Zbigniew Herbert

Il mondo di rugiada
è un mondo di rugiada
eppure... eppure...


Kobayashi Issa