Elogio alla curiosità

Salvador Dalì, Sogno causato dal volo di un'ape.
Salvador Dalì, Sogno causato dal volo di un'ape.
Salvador Dalì, Sogno causato dal volo di un’ape.

Non ho mai capito il motivo per cui un sacco di gente vede nella curiosità qualcosa di negativo.

Sul serio, io credo invece che sia uno dei migliori motori per l’apprendimento delle nozioni e per lo sviluppo dell’interesse in quello che succede in questo maledetto mondo.

Ovviamente non mi riferisco al semplice gusto per il pettegolezzo, ma quella vocina che mi ronza in testa e che si chiede continuamente il perché di quello che vedo. La sentite anche voi? Ecco un esempio.

Perché mi ostino a dire che la curiosità è importante? E perché scriverlo in questo blog?

Per farla breve, come spesso sostengo io sono pienamente convinta che il desiderio di indagare sulle cose sia uno dei presupposti fondamentali per andare oltre a quello che ci propinano e per veramente arrivare a conoscere qualunque disciplina.

Questo discorso vale certamente anche per l’arte e per l’architettura, o per lo meno per me è stato così. Trovare sempre dei perché a cui rispondere è stato il modo migliore per imparare senza annoiarmi, per approfondire quello che studiavo e per fare miei dei concetti inizialmente più distanti. Cercare la storia dietro ai quadri, alle architetture o alle teorie è qualcosa che rende il tutto un po’ più divertente.

Perché Van Gogh si è tagliato un orecchio? E perché non ha mai venduto un quadro in vita sua?Perché la Gioconda è più importante di altre opere di Leonardo che a me magari piacciono anche di più? Perché i Romani creavano delle costruzioni così fenomenali e dopo di loro nel medioevo se le sono dimenticate? Perché Salvador Dalì si è messo a dipingere i suoi sogni e i suoi deliri?

Queste domande sono potenzialmente infinite, mentre la ricerca delle risposte è un processo stimolante che riserva sempre qualche sorpresa.

Si potrebbero impostare degli interi corsi di storia dell’arte alla ricerca dei perché più svariati tirati fuori degli studenti,  chissà, scommetto che salterebbe fuori qualcosa di interessante! Se penso a queste che sono le mie materie preferite, anche a me vengono in mente un sacco di domande che potrebbero alimentare una bella discussione, a voi non capita?


Proprio per questa ragione, credo proprio che nei prossimi giorni cercherò di rispondere a qualche perché: secondo me sarà un bello stimolo, spero che vi interesserà e che anche voi avrete qualche bella domanda da sottoporre 😉


Aggiornamento: Elenco dei perché de La Sottile Linea d’Ombra
Annunci