Elogio alla curiosità

Salvador Dalì, Sogno causato dal volo di un'ape.
Salvador Dalì, Sogno causato dal volo di un’ape.

Non ho mai capito il motivo per cui un sacco di gente vede nella curiosità qualcosa di negativo.

Sul serio, io credo invece che sia uno dei migliori motori per l’apprendimento delle nozioni e per lo sviluppo dell’interesse in quello che succede in questo maledetto mondo.

Ovviamente non mi riferisco al semplice gusto per il pettegolezzo, ma quella vocina che mi ronza in testa e che si chiede continuamente il perché di quello che vedo. La sentite anche voi? Ecco un esempio.

Perché mi ostino a dire che la curiosità è importante? E perché scriverlo in questo blog?

Per farla breve, come spesso sostengo io sono pienamente convinta che il desiderio di indagare sulle cose sia uno dei presupposti fondamentali per andare oltre a quello che ci propinano e per veramente arrivare a conoscere qualunque disciplina.

Questo discorso vale certamente anche per l’arte e per l’architettura, o per lo meno per me è stato così. Trovare sempre dei perché a cui rispondere è stato il modo migliore per imparare senza annoiarmi, per approfondire quello che studiavo e per fare miei dei concetti inizialmente più distanti. Cercare la storia dietro ai quadri, alle architetture o alle teorie è qualcosa che rende il tutto un po’ più divertente.

Perché Van Gogh si è tagliato un orecchio? E perché non ha mai venduto un quadro in vita sua?Perché la Gioconda è più importante di altre opere di Leonardo che a me magari piacciono anche di più? Perché i Romani creavano delle costruzioni così fenomenali e dopo di loro nel medioevo se le sono dimenticate? Perché Salvador Dalì si è messo a dipingere i suoi sogni e i suoi deliri?

Queste domande sono potenzialmente infinite, mentre la ricerca delle risposte è un processo stimolante che riserva sempre qualche sorpresa.

Si potrebbero impostare degli interi corsi di storia dell’arte alla ricerca dei perché più svariati tirati fuori degli studenti,  chissà, scommetto che salterebbe fuori qualcosa di interessante! Se penso a queste che sono le mie materie preferite, anche a me vengono in mente un sacco di domande che potrebbero alimentare una bella discussione, a voi non capita?


Proprio per questa ragione, credo proprio che nei prossimi giorni cercherò di rispondere a qualche perché: secondo me sarà un bello stimolo, spero che vi interesserà e che anche voi avrete qualche bella domanda da sottoporre 😉


Aggiornamento: Elenco dei perché de La Sottile Linea d’Ombra
Advertisements

8 thoughts on “Elogio alla curiosità

  1. Flavio Fassio 3 novembre 2015 / 15:25

    Ciao Arianna, Perché oggi abbiamo scritto entrambi dell’orecchio di Van Gogh? Inizio a pensare alla Telepatia .., per il resto mi sembra una bella sfida, quella dei Perché è una ottima Curiosità Intellettuale di quelle che fanno bene alla mente e migliorano l’essere in generale.

    Liked by 1 persona

    • La linea d'ombra 3 novembre 2015 / 23:45

      Che cosa buffa Flavio! Adesso corro a vedere quello che hai scritto tu…E spero che i concetti saranno almeno diversi, altrimenti dovremo iniziare a preoccuparci 😉
      A parte gli scherzi, grazie per il tuo pensiero!

      Mi piace

  2. Mr.Loto 3 novembre 2015 / 18:39

    Si, anch’io penso che la curiosità sia una bella cosa, ovviamente quella che ti porta ad apprendere cose nuove e possibilmente utili. Chi è curioso difficilmente si annoia e trova sempre qualche spunto per tenere accesa la mente. 🙂

    Un saluto

    Liked by 1 persona

    • La linea d'ombra 3 novembre 2015 / 23:46

      Grazie mille per avere espresso il tuo pensiero, sono sempre felice quando trovo qualcuno che condivide le mie idee! A presto 🙂

      Mi piace

  3. Enzo 3 novembre 2015 / 21:00

    Credo che la curiosità sia il motore di coloro ( come me ) i quali ormai sembra non abbiano più nulla da chiedere alla vita. Vittime della monotonia, delle abitudini, di un lavoro alienante. Curiosità è porsi domande ance solo su se stessi. E cercare ostinatamente risposte. Viva la curiosità!!!

    Liked by 1 persona

    • La linea d'ombra 3 novembre 2015 / 23:49

      Ciao Enzo, ti posso dire che, anche se al momento io sono in quella fase della vita in cui molte strade sono ancora inesplorate e inimmaginabili, la curiosità è anche per me quello che spinge “oltre la linea d’ombra” …Ti ringrazio molto per quello che mi hai scritto perché mi hai fornito un altro punto di vista!

      Liked by 1 persona

  4. clf 12 dicembre 2015 / 19:44

    direi la meraviglia, alla quale segue la curiosità, successivamente si arriva al come per soddisfarla. Ma ovviamente non può essere sempre così.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...