Cape Cod: il luogo dove i quadri di Hopper diventano realtà

cape-cod-landscape-hopper

Esiste un posto negli Stati Uniti in cui l’atmosfera e la luce hanno qualcosa di familiare: se si fa attenzione, non possono che venire in mente i quadri di Edward Hopper. (Sempre su di lui, ecco il link ad un altro articolo: Tre motivi che rendono Edward Hopper un grande artista)

Non mi riferisco alle grandi città come New York, che cambiano aspetto troppo velocemente e sono invase da una frenesia fuori controllo, ma piuttosto a Cape Cod, la sottile penisola affacciata sull’Atlantico dove per quarant’anni, a partire dal 1930, questo artista ha trascorso il suo tempo libero insieme alla moglie Josephine. Possedevano una casa dalle parti di Truro e ancora oggi esiste il tour organizzato che prevede la visita della sua abitazione e di altri scorci dei suoi dipinti.

Vi dirò però che io ho preferito scoprire per caso i riferimenti alle opere di Hopper e soprattutto perdermi nell’atmosfera di questo particolare luogo di mare. Dopotutto, tra colori ad olio e acquerelli esistono più di cento sue opere che raccontano di Cape Cod, quindi non è stata una ricerca troppo difficile.

Edward Hopperís October on Cape Cod oil
Edward Hopper, Ottobre a Cape Cod.

I luoghi che più amiamo ci influenzano, è inutile negarlo.

Effettivamente, io non credo che sia solo suggestione se vi dico che secondo me esiste una sorta di connessione tra questo posto ancora oggi in parte solitario, luminoso e fosco allo stesso tempo, e la ricerca pittorica di Edward Hopper, frutto dell’introspezione e della rielaborazione del mondo esterno. Dalla contemplazione di un paesaggio derivano sicuramente la sua semplificazione e la comprensione dell’essenza, ma allo stesso tempo la sua rappresentazione è qualcosa di filtrato dalla mente dell’artista.

Potrei continuare a cercare di convincervi, ma credo sia molto meglio mostrarvi qualcosa anziché continuare con le parole, non lo pensate anche voi?


Ecco quindi una serie di quadri realizzati a Cape Cod…

…e una galleria di fotografie che io stessa ho fatto in giro per la penisola

(Purtroppo ho beccato un po’ di brutto tempo, quindi ho potuto vedere solo in poche occasioni la celeberrima luce dorata che avvolge questo lembo di terra).


Che ve ne pare? Anche secondo voi lo spirito di Edward Hopper è presente in questi luoghi? So che vi ho proposto soltanto poche foto, ma spero che vi saranno sufficienti per farvi un’idea!

Annunci

17 thoughts on “Cape Cod: il luogo dove i quadri di Hopper diventano realtà

  1. massimolegnani 9 novembre 2016 / 10:49

    osservando le tue foto e i dipinti suoi salta all’occhio il filo comune, forse proprio accentuato dal brutto tempo che, pur mancando in Hopper, rimarca il senso di “solitarietà” (passami il neologismo) dei luoghi cari al pittore.
    ml

    Liked by 1 persona

    • La linea d'ombra 10 novembre 2016 / 8:52

      Sai che forse hai ragione? In effetti il tempo fosco forse ha reso il tutto più emozionante. Ti ringrazio molto per il commento!

      Mi piace

  2. pulsartist 9 novembre 2016 / 13:33

    Molto belli e distensivi, sia questi paesaggi dipinti da Hopper che le tue foto. Proprio questo senso di pace riflessiva, tra cielo, terra e sparse case abitate, dove la luce è spesso morbida e calda, mi ricorda le atmosfere dei film di Terrence Malick… A te pure? …Peccato per l’America, da oggi…

    Liked by 1 persona

    • La linea d'ombra 10 novembre 2016 / 8:55

      Grazie mille per quello che hai scritto: purtroppo non conosco Malick così bene da esprimermi in merito, ma recupererò al più presto! Per quanto riguarda l’America mi astengo da ogni commento…resteremo a vedere!

      Mi piace

  3. QuasiUnica 17 gennaio 2017 / 15:50

    Mi è piaciuto un sacco l’articolo e soprattutto l’accostamento delle tue fotografie ai dipinti! Le tue foto sprigionano davvero l’essenza di quei luoghi che Hopper amava tanto ritrarre, e sembrano dei veri e propri dipinti anche grazie a quella luce bianca e soffusa del cattivo tempo 😍

    Mi piace

    • La linea d'ombra 17 gennaio 2017 / 19:16

      Sono proprio contenta che ti sia piaciuto e che tu abbia percepito l’atmosfera attraverso le mie povere foto, grazie mille del tuo commento! 😉

      Liked by 1 persona

  4. inworldshoes 3 giugno 2017 / 11:02

    Che bello! Per me è incredibilmente emozionante.. Sento una connessione particolare fra me e questa terra ed ovviamente questo artista che amo tantissimo. Non sono ancora mai stata in New England ma penso che quando andrò non riuscirò a rallentare i battiti del cuore per tutto il viaggio. ❤️

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...