Luna e fiori:
incomprensibile 
questo mondo!


Kobayashi Issa

guàrdati dall’aridità del cuore ama la fonte mattutina
l’uccello dal nome ignoto la quercia d’inverno
la luce sul muro lo splendore del cielo
essi non hanno bisogno del tuo caldo respiro

 

da Il messaggio del Signor Cogito, Zbigniew Herbert

Una poesia un po’ strana, ma bella, sulla difficoltà di trovare il proprio posto nel mondo.

Non sono questi boschi assai più liberi da pericoli che una corte invidiosa? […] E questa nostra vita, via dalla folla, trova lingue negli alberi, libri nei ruscelli, prediche nelle pietre, e ovunque il bene.

da Come vi piace, William Shakespeare

I poeti antichi ci parlavano del profumo della terra e delle cavallette. Oggi scansiamo i campi.

da Tre conversazioni sulla civiltà, Czesław Miłosz