10 capolavori d’arte che si possono vedere gratis nei musei di Londra – parte 1

Miei cari amanti della cultura, riuscireste ad immaginare qualcosa di più bello che poter visitare tutti i musei che volete senza spendere un centesimo? Oppure, ancora meglio, di potervi permettere di entrare liberamente in una galleria d’arte in una mezz’oretta libera, magari solo per perdervi di fronte ad un capolavoro che ammirate?

Ecco, tutto questo può succedere in Gran Bretagna. Una cosa che non finirò mai di ammirare di questo Paese infatti è la gratuità di moltissimi suoi musei, in cui ci si può infilare tranquillamente, senza nemmeno fare i biglietti oppure essere obbligati a depositare la borsa. Semplicemente, si varca la soglia e ci si immerge dove si preferisce: trovo sinceramente e spassionatamente che questo sia stupendo.

Dovete poi sapere che io sono una di quelle persone fastidiose che fotografano i quadri che vedono (per la precisione, uno scatto alle opere che reputo interessanti per qualunque minima ragione e uno al loro cartellino), e lo faccio per il timore di dimenticarmeli. Come forse avrete già letto nello scorso post (cliccate qui se ve lo siete perso e siete curiosi), sono da poco tornata dal mio viaggio tra la Scozia e Londra e quindi, riguardando le 2000 fotografie che ho scattato in queste vacanze e soffermandomi su tutti i capolavori che ho potuto vedere dal vivo, mi è venuto in mente di raccoglierli in questo post per condividerli con voi. Dopotutto, ogni scusa è buona per godersi qualche bell’opera d’arte, non siete d’accordo?


National Gallery

Voglio partire da questo meraviglioso museo, un maestoso edificio classicheggiante che domina la centralissima e altrettanto imponente Trafalgar Square. È qui raccolto tutto il meglio del patrimonio artistico europeo confluito a Londra da diverse strade, quindi potrete immaginare quanto sia difficile scegliere tra tante meraviglie. Ci ho provato, e spero che sarete soddisfatti!

#01 Leonardo da Vinci, La Vergine delle Rocce

Leonardo_da_Vinci_vergine-delle-rocceLeonardo è sempre uno dei miei amori di vecchia data, quindi non potevo che iniziare da lui!

In una stessa sala nella National Gallery è possibile contemplare la Vergine delle Rocce e quello che forse è il mio preferito tra i suoi suoi disegni, il delicato ed intensissimo Cartone di Sant’Anna.

Un momento emozionante dunque, che ho trascorso impegnatissima a osservare da vicino i più piccoli dettagli. Amo perdermi nella dolcezza delle sfumature dei suoi volti e insieme nella loro aria enigmatica (senza scomodare Dan Brown, sia chiaro).

#02 Jan van Eyck, Ritratto dei coniugi Arnolfini

Van_Eyck-ritratto_coniugi_Arnolfini

Come forse avrete immaginato, devo ammettere di non essere una grande esperta di pittura fiamminga, ma questo non vuol dire che non abbia apprezzato questo dipinto di Van Eyck, che reputo uno dei più significativi e interessanti.

Osservarlo dal vivo è un piacere per gli occhi, data l’abbondanza di dettagli da scoprire, non trovate anche voi?

Sarò banale ma il particolare che preferisco è lo specchio convesso posto al centro, che ritrae scrupolosamente la coppia di spalle e, dietro di loro nella stanza, una porta aperta con due persone in piedi, uno dei quali potrebbe essere il pittore stesso.

#03 JMW Turner, La valorosa Téméraire trainata al suo ultimo ancoraggio per essere demolita

JMW-Turner-La_valorosa_Téméraire

Essendo in Gran Bretagna, ho riservato uno spazio speciale al suo artista più noto di tutti i tempi. Alla National Gallery sono presenti alcuni quadri di Turner che vanno a costituire una bellissima e grande stanza, con tanto di divani per potersi perdere nelle sue pennellate.

Io ho scelto quest’opera perché credo che sia una delle più famose di questo maestro e soprattutto perché ne apprezzo il fascino simbolico: un bellissimo e candido veliero viene dismesso e trasportato con un moderno e nero vaporetto, come a suggerire di diffidare delle innovazioni tecnologiche e del loro potere senz’anima.

#04 Paul Cézanne, Le grandi bagnanti

Paul_Cézanne_le-grandi-bagnanti

Posso confessarvi un segreto? Pur essendo una grandissima ammiratrice di Cézanne, ho sempre faticato a capire quest’opera spesso citata (nelle sue varie versioni) nei libri di testo! Devo però ammettere che vista dal vero fa un altro effetto.

Non sarà mail il Cézanne che adoro, quello dei paesaggi austeri, ma reputo comunque tangibile un suo certo vigore. Voi che ne pensate di questo dipinto? Sarei molto curiosa di saperlo!


Ecco, so che vi avevo promesso una galleria di dieci capolavori, ma ho deciso di non strafare in questo pigro 31 di agosto, quindi per vedere i prossimi quadri e per scoprire i musei che li contengono vi invito a non perdervi il prossimo articolo!

Nel frattempo, se le mie quattro proposte vi hanno incuriosito e non siete ancora sazi, ecco a voi un elenco dei trenta quadri da vedere secondo la stessa National Gallery! Scommetto che vi piaceranno, ma chissà quali saranno i vostri preferiti… Siete già stati in questo tempio dell’arte? Anche voi avete adorato questo museo gratuito e bellissimo?

Annunci

13 thoughts on “10 capolavori d’arte che si possono vedere gratis nei musei di Londra – parte 1

  1. auradiluna 31 agosto 2017 / 9:51

    Questo dipinto di Cézanne ha qualcosa di magnetico e di indecifrabile. I colori sono stupendi, mi ricordano il passaggio dalla notte al giorno. Due di loro guardano qualcosa di misterioso che incuriosisce. Mi piace molto 🙂

    Mi piace

  2. Paola C. 31 agosto 2017 / 12:08

    L’ha ribloggato su Vita da Museoe ha commentato:
    Cururando un blog che si chiama Vita da Museo, lavorando in un museo e vivendo a Londra, non potevo non ribloggare questo delizioso articolo di Aranna, altrimenti nota come La Sottile Linea d’Ombra. 😉 Buona lettura! (e a quanto pare questo e’ solo la prima parte1 🙂 )

    Liked by 1 persona

  3. Anonimo 31 agosto 2017 / 19:39

    Siamo veramente fortunati in questa città… grazie Paola!!!

    Mi piace

  4. atuttarte 1 settembre 2017 / 12:15

    Nel quadro di Cézanne anche se le figure sono delimitate da una forte linea di contorno e le donne sono più geometriche che umane, ci vedo un movimento leggero e aggraziato che dà armonia al tutto

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...