Leonardo, Michelangelo e Raffaello: come vedevano sé stessi i grandi maestri del Rinascimento italiano?