Due anni oltre la Sottile Linea d’Ombra

haring-auguri

Anche se è praticamente impossibile che ve ne siate resi conto, La vostra Sottile Linea d’Ombra oggi compie ben due anni dal primo post: 731 giorni, 164 articoli pubblicati e più di centocinquantamila visite! 🙂

La cosa incredibile è che dopo tutto questo tempo curare il blog mi dà ancora soddisfazioni (forse anche di più rispetto all’inizio) e non credo sia una cosa da poco, non è vero?

Sono stati due anni in cui mi sono impegnata molto per costruire la mia strada oltre la famigerata linea d’ombra, ovvero nella mia nuova fase da persona adulta, un percorso professionale che mi soddisfa e che viaggia in direzione diversa ma spero non incompatibile con il piccolo ma gradevolissimo sentiero è che questo blog, un angolo del web in cui racconto le cose che più mi appassionano e mi affascinano del mondo.

È quindi doveroso ringraziare tutti voi che con le vostre visite, con i commenti e con le condivisioni avete dato ossigeno al mio progetto e ogni giorno contribuite alla mia soddisfazione e soprattutto al mio buon umore.

Ecco, non credo che una misera frase di ringraziamento possa bastare, quindi vi chiedo gentilmente 2 minuti del vostro tempo per sentire la vostra voce: vorrei sapere quello che più vi piace per regalare a voi e a me un nuovo anno possibilmente ancora più interessante di quelli appena trascorsi. 😉

Siete voi che date uno scopo alle ore che perdo; lo tengo sempre a mente e per questo mi domando che cosa amiate maggiormente di quello che scrivo, se siate più affascinati dalla pittura, dall’architettura o dalle città. Sono curiosa da matti anche se spesso non riesco a ricambiare l’attenzione che meritate, ma purtroppo (e per fortuna) non ho tutto il tempo libero che a volte sogno.

Per rimediare, ecco quindi un piccolo sondaggio tutto per voi: 10 brevi domande, nemmeno tutte obbligatorie, per scoprire la vostra sincera opinione su La Sottile Linea d’Ombra!

 

Compilato? Spero che sia stato anche un po’ divertente!

Per concludere, vi ringrazio ancora una volta e mi permetto di augurare a me stessa altri innumerevoli giorni entusiasmanti come questi e ricchi di incontri e conoscenze 😉

Advertisements

365 giorni oltre la Sottile Linea d’Ombra

Keith Haring, Heart
Keith Haring, heart.

È proprio vero che il tempo vola quando ci si diverte!

Tra vari imprevisti e innumerevoli ore notturne passate al computer, la Sottile Linea d’Ombra compie un anno, ci credete? 365 giorni, 115 articoli pubblicati e quasi sessantamila visite.

Vi confesso che non ero sicura che sarei mai arrivata a questo traguardo. Forse non immaginavo una tale costanza da parte mia (diciamo che tendo a stufarmi facilmente) e sicuramente non pensavo di incontrare così tante persone interessate alle sciocchezze che ho da dire.

Invece ho scoperto un nuovo mondo e per questo vi ringrazio tutti. Ho imparato che esiste un aspetto magico di internet, quel suo potere di avvicinare e di fare incontrare persone magari distantissime. La grandezza della rete forse è la anche possibilità di arrivare a chi ha qualcosa in comune con noi, di confrontarsi e, perché no, di incuriosire con le piccole pillole di saggezza che possiamo reciprocamente condividere.

Scrivere un blog è un’esperienza che mi sta arricchendo e che probabilmente mi sta aiutando ad essere sempre più convinta delle mie idee e dei miei progetti, anche se poi alla fine parlo poco di me, lasciando nei miei articoli il ruolo di protagonista a chi lo merita di più.

Spero che non finirò per annoiarvi e di nuovo vorrei ringraziare tutte le persone che leggono spesso quello scrivo, quelle che ci capitano per caso, chi sceglie il confronto con i commenti e chi mi aiuta nel mio progetto condividendo quello che più gli piace.

Siete voi che date uno scopo alle ore che perdo; lo tengo sempre a mente e per questo mi chiedo che cosa amiate maggiormente di quello che scrivo, se siate più affascinati dalla pittura, dall’architettura o dalle città. Sono curiosa da matti anche se spesso non riesco a ricambiare l’attenzione che meritate, ma purtroppo (e per fortuna) non ho tutto il tempo libero che a volte sogno.

Quindi, per concludere, vi ringrazio ancora una volta e mi permetto di augurare a me stessa altri 365 giorni entusiasmanti come questi e ricchi di incontri e conoscenze 😉

100 giorni in equilibrio sulla sottile linea d’ombra

Un doveroso ringraziamento a tutti

Lo confesso, quando ho iniziato questa avventura non sapevo nemmeno se ci sarei arrivata, al centesimo giorno.

Keith Haring, heart.
Keith Haring, heart.

Mi chiedevo se mi sarebbe piaciuto, se sarei riuscita ad avere sempre argomenti e soprattutto se sarei riuscita ad interessare qualcuno con i miei pensieri e le mie opinioni in un settore che, diciamocelo, non è proprio il più commerciale di tutti (con mio sommo disappunto!).

Per questo motivo quindi ringrazio chiunque sia arrivato a leggere queste parole, perché è stato proprio il sostegno che ho trovato e riempirmi ogni giorno di energia.

Il mio scopo non è infatti quello di invadere il mondo con un sapere pseudo enciclopedico (non ne sarei in grado e nel web c’è già chi lo fa in maniera egregia), ma mettere a disposizione di tutti l’insieme della mia passione e delle mie esperienze personali, cercando di interessare e di stimolare la curiosità.

Questo perché io sono convinta che l’arte, così come l’architettura, non sia un territorio per pochi eletti, ma al contrario possa essere una risorsa e un rifugio per chiunque riesca ad essere curioso. Basta chiedersi il motivo per cui le cose che abbiamo di fronte sono state realizzate in un certo modo ed ecco che già il nostro gusto si acuisce, insieme al senso critico, avvicinandoci alla mente di chi le ha create e permettendoci di fare paragoni e di coglierne la grandezza oppure l’assurdo.

Perdonate la divagazione, in realtà il mio intento oggi è quello di ringraziare infinitamente chi si è affezionato alla sottile linea d’ombra, chi ci è capitato per caso e si è incuriosito e chi ci passa ogni tanto per dare un’occhiata. Grazie a chi scambia le sue idee con me attraverso i suoi commenti e a chi sostiene questo mio lavoro diffondendolo e aiutandomi a farlo crescere, anche solo con un “mi piace” o con una condivisione. E grazie anche a chi ha progetti più grandi dei miei e mi ha invitato a parteciparvi!

Ho scoperto nella rete un mondo davvero bello (direi quasi very bello se non suonasse offensivo) e popolato da infinite realtà ed occasioni, quindi è per questo che auguro alla sottile linea d’ombra almeno altri 100 (per iniziare) giorni come questi insieme a tutti voi!

Ne approfitto per augurarvi un buon finesettimana 😉