Hitler, Freud, D’Annunzio e molti altri: perché tutti subiscono il fascino dell’Isola dei Morti di Böcklin?